salta al contenuto

Sanificazione dei locali del Palazzo di Giustizia di Caltanissetta

IL PRESIDENTE DELLA CORTE

Vista la nota dell' Azienda Sanitaria Provinciale di Caltanissetta in data 27/ 3/

2020 prot. 11317/ 2020;

ritenuto che, con la predetta nota, sottoscritta dal Direttore Sanitario e dal Direttore Generale dell' ASP di Caltanissetta, è stato segnalato l'avvenuto ricovero nel reparto malattie infettive dell'ospedale S. Elia di un dipendente del Tribunale di Caltanissetta che è stato sottoposto a tampone oro- faringeo per la ricerca del Corona-virus Covid 19;

che, nella predetta nota, inviata alla sottoscritta e al Procuratore Generale, leggesi testualmente " nelle more di ricevere l' esito dell' escune, alfine di evitare qualsiasi diffusione, le SS.LL sono tenute ad adottare tutte le opportune precauzioni previste dalla normativa vigente";

ritenuto che trattasi di dipendente che ha avuto moltissimi contatti con la maggior parte del personale del Palazzo di Giustizia, con il foro e l' utenza;

ritenuto che l'infausta evoluzione della situazione epidemiologica nella città di Caltanissetta ha creato grave apprensione tra tutti coloro che frequentano il palazzo di giustizia e gli uffici giudiziari di Caltanissetta ;

ritenuto che persiste il deficit di una provvista adeguata di dispositivi di protezione;

ritenuta, in coerenza al principio di precauzione, l'urgenza di provvedere al fine di adottare ogni misura idonea a contrastare e contenere la diffusione del virus all'interno del Palazzo di Giustizia di Caltanissetta ai sensi dell' art 32 della Legge

23/ 12/ 1978 n. 833 in materia di igiene e sanità;

ritenuta in particolare, l'assoluta necessità di disporre nuovamente la sanificazione del Palazzo di Giustizia di Caltanissetta e il divieto di accesso per il personale tutto, pubblico e avvocati, per il tempo necessario alla completa igienizzazione;

ritenuto che per gli affari urgenti e, comunque per tutti quelli la cui trattazione si impone alla stregua delle disposizioni di cui al decreto legge 17 Marzo 2020 n. 18, si provvederà a mezzo reperibilità, con i presidi disposti dai vari uffici e secondo le procedure di remotizzazione previste;

previa interlocuzione d' urgenza e, su conforme richiesta del Procuratore

Generale, del Presidente del Tribunale di Caltanissetta, del Procuratore della Repubblica di Caltanissetta e dei Dirigenti Amministrativi della Procura Generale, del Tribunale di Caltanissetta e della Procura della Repubblica di Caltanissetta

DISPONE

la sanificazione del Palazzo di Giustizia di Caltanissetta nei giorni di lunedì 30 e martedì 31 marzo 2020 e il divieto di accesso nei termini di cui in premessa, con decorrenza dal 28/ 3/ 2020 sino alla completa igienizzazione dei locali.

Si provveda per le urgenze a mezzo "reperibilità" e, laddove necessario, con presidi.

Eventuali comunicazioni possono essere inviate ai seguenti indirizzi di posta elettronica:

Corte       d' Appello                prot.ca.caltanissetta@giustiziacert.it      oppure

ca.caltanissetta@giustizia.it;

Procura       Generale           prot.pg.caltanissetta@giustiziacert.it      oppure

pg.caltanissetta@giustizia.it;

Tribunale               segreteria.tribunale.caltanissetta@giustiziacert.it      oppure

tribunale.caltanissetta@giustizia.it;

Procura della Repubblica — procura.caltanissetta@giustizia.it oppure agli altri indirizzi pubblicati sul sito istituzionale.

Si comunichi al Procuratore Generale, ai Presidenti dei Tribunali del distretto, ai Presidenti dei Consigli dell'Ordine degli Avvocati, alle

Organizzazioni Sindacali e alle RSU degli uffici giudiziari del distretto.

Catania / Caltanissetta 27 marzo 2020

                                                                                                 IL PRESIDENTE DELLA CORTE

                                                                                                         Maria Grazia Vagliasindi